Area Riservata

:: User
:: Password
Registrati

 Utenti On-Line 130

Firenze Marathon 2012

Gigi ANNICIELLO - Mercoledì 28 Novembre 2012 21:49


Ebbene sì! Questa volta la voglio proprio commentare io la 29^ Firenze Marathon! Gara fantastica ottimamente organizzata, ma andiamo per ordine: partenza con volo Ryanair per Pisa il venerdì alle 13.40 con buona parte del gruppo (Giampaolo Deidda e signora, Antonio Zedda per tutti Tonino, Giancarlo Addari, Massimo Girau e Giorgio Casula e signora), atterraggio perfetto anche in anticipo; e cosa fai se sei a Pisa, ti fai mancare la visita con tanto di foto ricordo alla famosissima torre e relativa piazza dei miracoli? Detto fatto! Stupenda!! La sera siamo a Firenze, siamo in perfetto orario, così decidiamo di passare presso il Firenze Marathon Expo', visita agli stand e ritiro del pettorale con relativo pacco gara. Successivamente check-in in albergo e via tutti a cena. I discorsi scorrono come un fiume in piena,tabelle, preparazione, lunghissimi, ripetute, ognuno dice la sua e un pensiero va anche a “nonno Giampino”, che per problemi fisici ha dovuto, a malincuore, rinunciare (sarebbe stata la sua 20^ Maratona, se ricordo bene), ma la tabella seguita da una parte del gruppo è stata la sua e quindi un ringraziamento gli è dovuto. La sera ci raggiunge in albergo anche Giuliano Murredda e signora. Sabato mattina, in veste di turisti, abbiamo visitato la meravigliosa Firenze: il fascino, la storia, l’arte e la cultura che essa rappresenta sono note a tutti, migliaia di persone provenienti da tutto il mondo sono affascinati dalle sue immense bellezze al punto tale che io, Giampaolo e Giorgio non ci siamo fatti sfuggire l’occasione per effettuare una visita guidata al museo di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria. Dopo un veloce pasto, nel pomeriggio, io e Giampaolo, non ancora stanchi, decidiamo di visitare la famosissima Galleria degli Uffizi , dove vengono custodite le opere dei più grandi pittori del cinquecento (Giotto, Michelangelo, Botticelli, Raffaello, Leonardo da Vinci, Cimabue, Piero della Francesca solo per citarne alcuni), la sera tutti a cena a base di carboidrati; si uniscono alla compagnia l’amico Lucio Sanna, che ha condiviso con noi tutta la preparazione e Paolo Angioni dell’ASD Uta 2000 con le rispettive signore. Gli ultimi commenti, le tattiche, i ritmi e poi tutti a nanna. La domenica mattina ci sveglia con un’aria frizzantina. La prassi è oramai nota a tutti: preparativi, colazione presto e poi tutti verso la “partenza” che dista solo poche centinaia di metri dal nostro albergo; gli ultimi in bocca al lupo e ognuno si reca presso la propria gabbia di partenza, accompagnati da una musica stimolante, dai commenti e ringraziamenti da parte dell’organizzazione. Attendiamo il momento della partenza che non si fa attendere più di tanto !! Sono le 9 e 20, Via!! Finalmente si parte, il serpentone di oltre diecimila atleti si snoda attraverso le vie cittadine, per l’occasione chiuse al traffico e, con ai bordi un bagno di folla entusiasta che ti incita e ti sprona, i bambini che ti danno il “cinque” sono una gioia e ti fanno correre con un’ animo diverso. Intanto i chilometri scorrono sotto i nostri piedi, la giornata è ideale, la temperatura idem, il percorso è bello e veloce. Fortezza da Basso, Parco delle Cascine, Ponte della Vittoria, Porta Romana, Palazzo Pitti e siamo quasi alla mezza! Incontro DJ Linus, breve scambio di battute e continuo; arriviamo alla mezza , tutto ok come da programma, sento la voce di mio figlio Fabio e di mia moglie Giuliana che mi incitano; mi volto e saluto.Ancora Lungarno fino allo Stadio e poi via in mezzo alla parte più storica della Città con passaggio al Duomo, Piazza della Repubblica, Piazza della Signoria, Ponte Vecchio. Ci siamo, oramai l’arrivo è vicino; Piazza Santa Croce e subito dopo la Biblioteca, un’ ultimo sforzo, saluto nuovamente Giuliana e Fabio, che al passaggio mi incitano. Ultimi metri nella Piazza Santa Croce e taglio il traguardo. Perfetto! Tutto come da programma. Ottimo l’esordio in Maratona di Giancarlo, Tonino , Lucio e Giorgio. Massimo ed io realizziamo il nostro personale, Giuliano Murredda è il secondo dei Sardi; tutti del Gruppo siamo arrivati al traguardo. Stanchi ma contenti ci riuniamo alla spicciola nella zona cambio, ci scambiamo le congratulazioni, dopodiché tutti in albergo dove ci attende un meritato riposino. Dulcis in fundo, domenica sera, io ed il mio caro amico di tanti chilometri fatti assieme Giampaolo, in compagnia delle nostre mogli e di mio figlio Fabio, decidiamo di andare a gustarci la famosissima bistecca fiorentina nella trattoria da Alfredo, dietro Palazzo Vecchio. Ragazzi che spettacolo!!! È veramente una prelibatezza!! Provare per credere. Un’ultima considerazione: la classifica, i risultati, i tempi li lascio commentare agli altri, a Noi amatori interessano le sensazioni e le emozioni che solo una Maratona sa dare.

Classifica Generale

Photo Gallery