Area Riservata

:: User
:: Password
Registrati

 Utenti On-Line 127

Carloforte Corre a Gambe pai Carruggi

Giacomo PIANO - Martedì 14 Agosto 2012 15:36


Sono le 14.15 e nei pressi di Corso Europa ad Assemini mi incontro con gli amici Tato, Walter e Riccardo per partire, con famiglie a seguito, verso l'isola di Carloforte, per partecipare alla I^ edizione "Carloforte Corre a gambe pai Caruggi" organizzata da un piccolo gruppo di maratoneti Carlofortini, che per la prima volta hanno cercato, con non poche difficoltà, di realizzare un evento abbastanza importante in un'isola conosciuta da tutti per lo stupendo mare e i bellissimi paesaggi da cartolina. Alle ore 15.40 arriviamo a Portoscuso, dove ci raggiungono anche Gigi e Alessandro, ci imbarchiamo sul traghetto che da Portovesme ci porterà nell'Isola. Durante l' attraversata ci godiamo il meraviglioso panorama, con il sole che scalda ma con la brezza del mare che ci rinfresca. Eccoci! Siamo sbarcati a Carloforte; non servono commenti per descrivere lo scenario incantevole in cui e situato questo bellissimo paese, con la piazza gremita di gente, sia atleti, sia turisti.Ci dirigiamo subito a ritirare pettorina e pacco gara, che al contrario di quanto raccontano le leggende metropolitane sui Carlofortini, sono stati veramente molto generosi. Incontro e saluto l'amico e collega Emilio uno degli organizzatori che tanto ha insisitito affinche io e il gruppo GP Assemini partecipassimo a questo evento. La gara si svolgera in quattro riprese, suddivisa per categorie: per primi quelli della non competitiva, dopo la competitiva solo donne, uomini M50 in su e infine uomini M45 in giù compresi Promesse e Senior. E‘ in questa categoria che tutto il nostro gruppo parteciperà ma non prima delle 19.30. Il momento tanto atteso è arrivato, siamo tutti pronti per partenza, aspettando che lo sparo dia il via alla gara. Si parte dalla via XX Settembre per girare subito nel lungo mare in un rettilineo pianeggiante, dove il tifo dei nostri familiari si fa sentire a gran voce: in testa Alessandro, Gigi e Walter e un po’ più in dietro io e Tato. Subito dopo arriviamo dentro il cuore del paese in una impegnativa salita di circa 100 metri. Lastricata di san pietrini lasciandoci la Casa Munincipale sulla destra per poi passare subito dopo all'interno degli storici "Caruggi", le classiche viuzze dei centri storici Genovesi da dove a preso il nome la competizione. Il percorso anche se breve è abbastanza impegnativo, con salite, discese continue virate di 90°, quattro in tutto i giri per un totale di 5 Km, con il caldo umido che mette in difficoltà un po’ tutti i partecipanti. Chiudiamo tutti la gara benissimo, anche io personalmente rimango molto soddisfatto pur essendo l'ultimo del gruppo. Che dire! Evento molto particolare, dove l'atletica ancora una volta s’incontra con il turismo, manifestazione, che per essere alla prima edizione ed essere organizzata in brevissimo tempo ha dato lustro e una bella immagine a questo paese; sicuramente per le prossime edizioni gli organizzatori dovrano lavorare parecchio per migliorare alcuni aspetti tecnici, che porterano questo evento in cima alle competizioni più ambite della Sardegna. Vanno comunque i miei complimenti a tutti gli organizzatori e l'augurio affinché questo evento possa essere ripetuto anche negli anni successivi.

Classifica Generale

Photo Gallery