Area Riservata

:: User
:: Password
Registrati

 Utenti On-Line 96

Elven Sardinia Olympic Triathlon

Francesco SECCI - Domenica 5 Giugno 2011 16:24


Si è svolto sabato 4 Giugno a Villasimius il primo appuntamento con il Triathlon Olimpico no-draft del circuito 11Global. L’ Elven Sardinia Olympic Triathlon, seconda delle 5 tappe della serie, si è svolta secondo le tre classiche frazioni: 1.5 km di nuoto - 40km bicicletta - 10km corsa. La prima è stata ricavata su due triangolari in mare da 750 metri ciascuno, con uscita all'australiana; la seconda su un circuito ad anello con tratta iniziale all'interno di Villasimius seguita da un percorso nelle colline circostanti per finire con il rientro in paese e un bastone da ripetersi in uscita e entrata in zona cambio; la terza e ultima frazione si è sviluppata su un circuito di 5 Km da ripetersi due volte. Oltre alla gara individuale si è svolta anche quella a squadre, con la formula a staffetta (Relay ), per i team maschili, femminili e misti. Fantastica la partecipazione all'evento che ha coinvolto alcuni dei più grandi specialisti del Triathlon: Gaia Peron, Monica Cibin, l'australiano Luke McKenzie, Luca Facchinetti e Gabriele Mazzetta, solo per citarne alcuni. Portabandiera del Gruppo Polisportivo ASSEMINI l’amico Diodato Fulgheri pettorale n°68. Reduce dalla prova di Putzu Idu, vero e proprio test d'inizio stagione, si presenta all'evento più motivato che mai. Fortunatamente la giornata non è caldissima 22°, che vengono mitigati da una brezza da 15/20kmh che darà del filo da torcere agli atleti nella frazione ciclistica. Puntuale la partenza alle ore 15. I big fin dalle prime battute creano il vuoto e chiudono la frazione di nuoto in poco meno di 23minuti. Buona anche la frazione del nostro atleta che migliora decisamente di gara in gara. Lo aspettano 40km da brivido con salite massacranti. Intelligente la decisione di non utilizzare il manubrio da crono che, visto il tracciato, lo avrebbe penalizzato non poco. Nonostante questa sia la sua specialità, rientra in zona cambio piuttosto provato. Per questa edizione l'organizzatore Giusseppe Solla (ottimo ciclista), ha voluto stupire tutti con 40km indimenticabili per durezza e paesaggio. Si appresta a compiere l'ultima frazione: 10km misti salita, pianura, discesa e ancora salita. Anche coloro che primeggiano in questa fase si devono ben presto rassegnare e cercare di non forzare troppo per arrivare al traguardo. Diodato che nella frazione ciclistica ha tirato tantissimo recuperando il gap con quella natatoria è presto colpito da crampi ma non demorde e spinto dal suo grande spirito agonistico e dalla sua forza d'animo taglia il traguardo con un tempo di 2h 55’ 28’’. E' Tredicesimo di categoria! Ottimo risultato. Manifestazione molto ben organizzata, capace di calamitare atleti di fama mondiale e un folto pubblico entusiasta dell'evento, location che si presenta da sola: perla del golfo di Cagliari. A questo punto è doverosa un'osservazione! E' mai possibile che i nostri amministratori per la promozione del territorio e nell'allungamento della stagione turistica non riescano ad intravedere l'ottima occasione che un evento simile riesce a dare da un punto di vista sia di immagine che economico? E'un vero peccato, perché amministratori più attenti e lungimiranti lo hanno capito! Vedi l'Ironman 70.3 di Pescara, località da cui la nostra bellissima isola non ha nulla da invidiare! Per la cronaca il podio maschile è andato a SIMONCINI LEONARDO della FORHANS con il tempo di 02:08:56, mentre quello femminile a PERON GAIA della RIMINI TRIATHLON con un tempo di 02:21:26. Diodato ha chiuso la gara in 02:55:28, 64° posizione in classifica generale, ma 11° di categoria.

Classifica Generale

Photo Gallery